Pon 2014-2020

PON 2014-2020

“Emil und die Detektive” di Erich Kästner. Rappresentazione teatrale a cura del Kinderfesttheater di Wangen

Mercoledì 31 ottobre, nel suggestivo scenario del teatro del Convitto Cicognini, gli alunni delle classi terze della scuola media, che studiano lingua tedesca, hanno potuto assistere alla rappresentazione teatrale del romanzo per ragazzi di Erich Kästner “Emil und die Detektive”, messo in scena dal gruppo teatrale giovanile di Wangen, accompagnato dalle eccezionali musiche della Blasorchester.

Gli alunni erano stati precedentemente introdotti in classe all'argomento della rappresentazione da tre studenti del Liceo Livi che in estate avevano assistito, nella cittadina gemellata di Prato, al lavoro del gruppo teatrale, potendo quindi fornire tutte le informazioni necessarie ai ragazzi per poter seguire lo spettacolo nonostante il livello linguistico fosse nettamente superiore alle loro conoscenze. Gli studenti del Liceo Livi avevano preparato infatti diverse attività relative sia all'autore del romanzo, sia al testo stesso (esercizi di comprensione orale, scritta, cloze ecc…). 

I piccoli attori e le piccole attrici hanno interpretato i ruoli a loro assegnati con maestria e padronanza di sé, testimonianza di una preparazione e di una disciplina impeccabili. I musicisti della Blasorchester hanno deliziato gli spettatori durante lo spettacolo con musiche accattivanti che sottolineavano le emozioni del racconto.

Un misto quindi di parole, immagini, sceneggiatura e musica che hanno permesso ai ragazzi di godersi lo spettacolo e di comprendere la storia in ogni suo particolare. Tutto ciò a testimonianza del fatto che alla comprensione di una lingua straniera concorrono molti fattori e vengono messe in gioco competenze e conoscenze di diversa natura.

Come sottolineato dalla Preside, Prof.ssa Nunziata e dall’Assessore Ciambellotti, tali eventi costituiscono un’occasione unica per i nostri alunni per venire a contatto, non solo con la lingua che studiano, ma con culture e ragazzi di altri Paesi, dando un senso ancora più profondo e fondato ai gemellaggi internazionali, come quello ormai trentennale con la cittadina di Wangen im Allgäu.

Il riscontro, una volta rientrati in classe, è stato nettamente positivo. Gli alunni si sono detti entusiasti e, l’aver captato anche solo qualche parola sparsa qua e là, ha stimolato la loro attenzione e curiosità, nonché la voglia di imparare ancora.

Ringraziamo pertanto gli organizzatori di questa manifestazione per l’opportunità concessaci e salutiamo tutti con l’ormai famoso motto: “Parole: Emil!”.

Prof.ssa Elena Gigli

ozio_gallery_jgallery